RT CUP 1° GIORNATA FASE A GIRONI

SMOKIE’S GIA’ PRIMO DA SOLO NEL GIRONE A; LONGOBARDA E CASTELLAZZO VINCONO NEL B; BELFICA E BIZOONA GUIDANO IL C, PRIMA SCONFITTA STAGIONALE PER L’ FK TEUTA.

Belle partite nel primo atto della fase a gironi dell’ RT Cup, qualche vittoria netta, altre gare più combattute ed anche un segno x nella prima giornata della coppa di lega di Reggio Tornei giunta alla sua terza edizione.
Ad aprire la serata è il girone A, quello dei campioni in carica dello Smokie’s (ex Torrcaffe’) che vincono con meno problemi del previso contro un Global Canalina meno ispirato del solito. Sugli scudi per i vincitori Fontana con una tripletta e l’ esordiente stagionale, ma volto conosciuto del nostro circuito, Marco Viani autore di una doppietta che gli vale anche il Man of the match di partita, di Bartoli e Ruggiero le altre due reti; per gli sconfitti Harit e Rizzuto per un passivo meno pesante, dettaglio importante in una fase a gironi da tre gare dove anche la differenza reti potrebbe essere un elemento utile al passaggio del turno oltre alla conferma di Chorak (Global Canalina) votato per la quarta volta su quattro gare come miglior portiere in campo, unico tra i suoi colleghi di reparto a centrare 4 preferenze su altrettante partite disputate.
Nell’ altra partita dello stesso girone si assiste ad una delle gare più divertenti di serata con l’ 8 a 8 tra Las Animas e Athletic Dana con i primi a passare pesantemente in vantaggio fino al punteggio di 7 a 3 prima di subire l’ incredibile rimonta con il punteggio fermo sul 7 a 7, poi gli ultimi squilli con vantaggio ancora Las Animas e definitivo pareggio Athletic. Nel tabellino dei marcatori mostruosa prestazione del man of the match Bolzi (Athletic Dana) a firmare ben sei gol per i suoi con Caselli e D’ Amore a completare le otto marcature; per il Las Animas doppiette di Pinelli e Leo oltre alla solita prova maiuscola di Lacedra che con un poker balza davanti a tutti nella classifica della Scarpa D’ Oro con un totale di 16 centri, con una media dopo 4 gare disputate di 4 gol realizzati a partita. Esposito (Las Animas) votato miglior portiere in campo.
Nel gruppo B, in campo alle 21.30, primo passo verso la qualificazione per Longobarda ed Atletico Castellazzo.
I primi battono con un agevole 8 a 1 la matricola The Shield che nonostante il passivo pesante sopratutto nel primo tempo ha fatto vedere segni di miglioramento nella tenuta in campo.
Per i vincitori triplette di Aliotti e Toccagino e singole di Poli e Tognoni mentre è di Tomas Ferrari il gol della bandiera, a Torregrosa (Longobarda) la palma di miglior portiere in campo al suo terzo riconoscimento in 4 gare.
Vince bene anche l’ Atletico Castellazzo che ha la meglio per 7 a 3 sull’ Atletico Pumbaa Independiente grazie alla tripletta del man of the match Gentian Bytiqi ed alla dopietta di suo padre Sami Bytiqi oltre che alle singole di Rrafshi e Ungarese; per il Pumbaa doppietta di Tondelli e rete di capitan Giacopini che si conferma uno dei difensori più prolifici di tutto il circuito; a Comastri (Atletico Castellazzo) il titolo di miglior portiere in campo.
Tanti gol e spettacolo anche nel girone C, sceso in campo nel turno delle 22.30 e che come da attese si conferma il girone più incerto ed equilibrato dei tre.
Il Belfica fa il primo passo verso la qualificazione superando per 11 a 8 l’ Atletico Spuma dopo una gara iniziata alla grande e poi forse presa un’pò troppo sotto gamba contro un avversario mai domo.
I ragazzi di capitan Malponte confermano l’ ottimo potenziale offensivo con le prove di Laze (poker), Iacob (doppietta) e Troka (doppietta) oltre alle singole di Orlando, Predieri e dell’ esordiente Casi lo scorso anno in forza al Bizoona Soccer; per lo Spuma da segnalare la prestazione del man of the match Vicedomini autore anche lui di un poker e la doppietta del solito Iovine Santo, le altre due reti a firma di Ciro Iovine al suo esordio stagionale e Fioretto il quale bagna il rientro dall’ infortunio con un gol. A Filippo Mammi (Belfica) il riconoscimento, ed il punto nella speciale classifica per accedere alla Shootout Battle, di miglior portiere della partita.
La seconda gara di questro raggruppamento offre il risultato più a sorpresa di serata con la bella e convinta vittoria per 6 a 3 del Bizoona Soccer ai danni dell’ FK Teuta regalando ai primi (fermi a quota 0 punti in campionato) il primo successo stagionale ed infliggendo ai secondi (primi in campionato con 9 punti dopo 3 gare) la prima sconfitta dell’ anno.
Man of the match uno scatenato Mattia Orsino (Bizoona) con tre reti e pregevoli assist come per il compagno di squadra Fischetti questa sera a rete due volte, di Ferrigno la sesta rete dei vincitori; per gli sconfitti Jurak firma una doppietta e Nanaj una singola mentre Pezzella stravince il titolo di miglior portiere della partita tenendo in partita per l’ arco di tutta la gara i suoi compagni con uscite e parate veramente di altissimo livello.
Con questi risultati nel girone A lo Smokie’s si prende subito la vetta solitaria a qutoa 3 seguito da Las Animas e Athletic Dana con 1 punto mentre il Global Canalina resta inchiodato a 0, nel prossimo turno il Global è quasi obbligato a vincere contro il Las Animas mentre lo Smokie’s sfiderà l’ Athletic Dana;
Nel girone B Longobarda ed Atletico Castellazzo fanno il primo passo verso la qualificazione e nel prossimo turno scambiandosi gli avversari di questa sera (Longobarda – Atletico Pumbaa; The Shield – Atletico Castellazzo) vincendo entrambe strapperebbero con un turno d’ anticipo la qualificazione per poi giocarsi il primo posto nelle scontro diretto dell’ ultima giornata;
Il girone C vede al comando Belfica e Bizoona Soccer a quota 3 davanti a Fk Teuta ed Atletico Spuma ferme a 0, il prossimo e secondo turno tra un mesetto sarà già una sorta di spartiacque con lo scontro al vertice tra Bizoona e Belfica per il primo posto e la sfida tra FK Teuta e Atletico Spuma per ributtarsi in corsa alla ricerca della qualificazione.
Tra un mesetto, mercoledì 06 dicembre, il secondo atto dal quale potranno già venir fuori i primi verdetti di questa veloce quanto spietata ed imprevedibile fase a gironi, tanto crudele quanto affascinante e dove una sconfitta può compromettere il cammino verso la coppa.

Leave a Reply