RT CUP 3° GIORNATA FASE A GIRONI

LO SMOKIE’S VINCE IL GIRONE A, LONGOBARDA E CASTELLAZZO PAREGGIANO LO SCONTRO AL VERTICE NEL B, BIZOONA A SORPRESA PRIMO NEL C. FUORI LAS ANIMAS, ATLETICO PUMBAA, THE SHIELD E ATLETICO SPUMA.

Alla fine i pronostici sul passaggio del turno hanno rispettato le previsioni senza regalare vere sorprese andando a formare degli interessantissimi quarti di finale.
Nel girone A lo Smokie’s conquista il primo posto finale superando per 8 a 3 il Las Animas condannando quest’ ultimo ad abbandonare la competizione; alla doppietta di Pancani e la singola di uno sfortunato Lacerda, uscito ad inizio gara per infortunio, rispondono i vincitori con il poker del man of the match Reggiani, la doppietta di Ruggiero e le reti di Gallotto e Caneo, per il Las Animas ultima magra consolazione di coppa il premio di miglior portiere in campo per Esposito.
A regalare la vetta del girone allo Smokie’s il pareggio in contemporanea per 5 a 5 tra Athletic Dana e Global Canalina entrambe comunque qualificate ai quarti di finale rispettivamente come seconda e seconda miglior terza dei gironi.
In una partita fatta di tanti botta e risposta il Global manda a rete Falcicchio, Harit, Rizzuto, Tamburrino e Catapano per le cinque realizzazioni, risponde l’ Athletic con la doppietta del man of the match Scala e le singole di Caselli, Molinari e Perilli, sempre assente l’ infortunato di lusso Bolzi; miglior portiere del match Chorak (Global Canalina) che continua la fuga a braccetto con Comastri (Atletico Castellazzo) nella speciale classifica dei migliori portieri. Classifica finale girone A. Smokie’s 6, Athletic Dana 5, Global Canalina 4, Las Animas 1.
Nel gruppo B finisce in parità lo scontro al vertice per il primo posto tra Longobarda e Atletico Castellazzo, con i primi in vantaggio per 2 a 0 e recuperati da un ottimo secondo tempo dei rossoblu guidati dal solito man of the match Malik, un gol per lui, dal miglior portiere Comastri e dall’ altro marcatore di serata Gentian Bytyqi; per la Longobarda doppietta di Aliotti per il doppio vantaggio iniziale.
Nell’ altra partita di questo raggruppamento non serve praticamente a niente, se non a trovare i primi punti del torneo, la vittoria per 6 a 1 del The Shield sull’ Atletico Pumbaa Independiente con rete della bandiera di Frammosa (Pumba) e doppiette per il man of the match Lombardi e Spano più una marcatura a testa a firma di Tetto e Cigarini per i vincitori ; si conferma uno dei numeri uno più in forma al momento con il titolo di miglior portiere della sfida Mangini (Pumba) ora terzo con quattro preferenze in classifica generale.
Con questi risultati Longobarda e Atletico Castellazzo chiudono primi a 7 punti con i primi a guadangare il primato grazie alla differenza reti di +14 rispetto al +10 dei propri avversari, The Shield 3 punti e Atletico Pumbaa Independiente 0 punti devono salutare entrambe il torneo.
L’ unica vera sorpresa di serata arriva dal girone C dove il Bizoona Soccer vincendo la gara di serata per 6 a 3 ai danni dell’ Atletico Spuma balza dal terzo al primo posto del gruppo.
Lo Spuma parte bene portandosi in vantaggio per poi esser rimontato e superato definitivamente, a poco servono le singole di Cavallaro, Gigi e Vicedomini contro la tripletta del man of the match Viggiano e le reti di Ferrigno, Orsino e Fischetti per il Bizoona; Carotenuto (Atletico Spuma) porta a casa il titolo di miglior portiere di serata , piccola consolazione a lenire l’ eliminazione dal torneo.
Nell’ altra sfida di serata l’ FK Teuta supera per 8 a 6 il Belfica Fc in una partita calda e rocambolesca, il solito Jurak (man of the match) realizza una tripletta continuando la fuga nella classifica della scarpa d’ oro, Roci sigla una doppietta mentre Cabras, Hoxhaj e l’ esordiente El Hamri completano il tabellino dei marcatori in viola; un Belfica mai domo risponde con le doppiette di Merzeskul e Predieri ed un centro a testa per Iacob e Mango, e se il titolo di miglior portiere viene assegnato a Gallo (Teuta) merita sicuramente una menzione la prestazione di Merzeskul costretto ad inventarsi estremo difensore dopo l’ espulsione per fallo di mano fuori area del suo compagno Mammi.
Con questi risultati la classifica vede Bizoona Soccer, FK Teuta e Belfica Fc appaiate tutte e tre a quota 6 punti e l’ Atletico Spuma , eliminato, inchiodato a 0.
A decidere la graduatoria tra le prime tre la differenza reti negli scontri diretti che premia il Bizoona Soccer davanti a tutte grazie al +2 (9 gol fatti 7 subiti), tra FK Teuta e Belfica resiste la parità anche come differenza reti (entrambe a -1) con i primi a guadagnare il secondo posto in virtù della vittoria nello scontro diretto maturata proprio questa sera.
Conclusa la fase a gironi le otto finaliste si sfideranno per andare avanti nei quarti di finale così composti : Smokie’s – Belfica Fc; Longobarda – Global Canalina; Athletic Dana – FK Teuta e Bizoona Soccer – Atletico Castellazzo.
Con questi accoppiamenti è ufficialmente impossibile rivedere la finale dell’ anno scorso con Smokie’s (campioni in carica) e Longobarda (finalista 2016/17) a potersi incontrare solamente in un ipotetica semifinale.
Al termine della fase a gironi guida ancora la classifica marcatori di coppa Marcello Bolzi (Athletic Dana) con 10 marcature ora tallonato dal ritorno di Jurak (FK Teuta) con 9, in terza piazza risale Gentian Bytyqi (Atletico Castellazzo) 7 reti seguito a ruota da Ruggiero e Reggiani (Smokie’s) e Lacerda (Las Animas) a quota 5, con quest’ ultimo però già eliminato e quindi impossibilitato ad andare avanti oltre che ora danneggiato nella corsa alla Scarpa D’ Oro con i suoi diretti rivali tutti qualificati e quindi con almeno una partita in più da disputare rispetto al bomber Brasiliano del Las Animas.
Chiusa questa prima fase ora si entra nel momento caldo della competizione con i quarti finali da dentro e fuori sempre pronti a regalare partite al cardiopalma dove ogni errore può essere pagato al caro prezzo dell’ eliminazione dal torneo; una ed una sola squadra alzerà al cielo la coppa.

Leave a Reply