SEMIFINALI

ATLETICO CASTELLAZZO E FK TEUTA IN FINALE, SARANNO LORO A GIOCARSI IL TITOLO. CON LO STESSO PUNTEGGIO DI 8 A 4 ELIMINATI RISPETTIVAMENTE BIZOONA E BELFICA. ALLO SPUMA IL CUCCHIAIO DI LEGNO.

Alla fine i pronostici ed i precedenti visti durante la stagione ancora in corso hanno avuto la meglio e ad andare in finale sono le due formazioni al calcio d’ inizio date in vantaggio rispetto ai propri avversari.
Nella prima semifinale il Bizoona parte bene con il vantaggio di Fischetti per l’ 1 a 0, un vantaggio che dura poco con il repentino pareggio di Gentian Bytyqi seguito dal sorpasso di capitan Asllanaj su assist di Malik per il vantaggio e la terza rete di Sami Bytyqi per il tre a uno, l’ ultimo squillo del Bizoona con la punizione di Di Mauro lesto a non chiedere la distanza e dal limite trafiggere un impreparato Comastri per il 3 a 2 con cui si concluderà la prima frazione.
Nel secondo tempo l’ Atletico sale in cattedra e con un parziale di 5 a 2 fissa il punteggio sul finale di 8 a 4 guadagnando meritatamente l’ accesso alla finalissima.
Nel tabellino dei marcatori doppietta di Di Mauro e singole di Napolitano e Fischetti per il Bizoona mentre per il Castellazzo tripletta del solito imprendibile Malik, doppiette di Asllanaj e Gentian Bytyqi e singola di Sami Bytyqi.
Ancora più a senso unico la seconda semifinale di serata, dove l’ FK Teuta mette sotto un Belfica praticamente mai in gara con il primo tempo a chiudersi sul parziale di 4 a 0 con le reti in sequenza di Cabras, Nanaj, Cabras e Dardha.
La ripresa si ripapre sullo stesso tema con Roci che pronti via realizza immediatamente la rete del 5 a 0, poi un piccolo sussulto del Belfica con la doppietta di Merzeskul per il 5 a 2 ma è una breve parentesi ed il Teuta riprende a macinare gioco e gol fino all’ 8 a 4 finale.
Le reti portano la firma per il Teuta di uno scatenato Cabras autore di un poker, Dardha (ammonito) una doppietta e singole di Nanaj e Roci, risponde il Belfica con la doppietta di Merzeskul e le singole di Malponte e Esposito.
Due semifinali atipiche, un’ pò troppo a senso unico e con Bizoona e Belfica più arrendevoli del solito e non grintose come solitamente visto durante tutta la stagione.
A completare la serata la finale del cucchiaio di legno tra Atletico Spuma ed Atletico Pumbaa Independiente, una bella gara fino a metà secondo tempo partita con il vantaggio del Pumbaa con la rete di capitan Giacopini il pareggio e il sorpasso dello Spuma fino al 3 a 1 per poi subire a sua volta la rimonta fino al 3 a 3, da qui comincia un fitto batti e ribatti a giocarsi la partita rete su rete, vantaggio su vantaggio fino al 6 pari, poi il Pumbaa crolla incassando quattro reti una dietro l’ altra fino al finale di 10 a 6.
Per gli sconfitti doppietta di Gallingani e singole di Codarin, Di Silvestro, Frammosa e Giacopini, per i vincitori uno scatenato Alonci mette a segno sei reti, Troka una tripletta e Lamanna una rete per arrivare a dieci.
Nel post partita bel gesto di Fair Play da parte dell’ Atletico Spuma che decide di regalare il trofeo del cucchiaio di legno appena vinto agli avversari sconfitti, un iniziativa che sicuramente fa bene al nostro circuito e va quindi sottolinetata e applaudita.
Sarà dunque Atletico Castellazzo – FK Teuta la sfida scudetto, una gara che si preannuncia emozionante e tutt’ altro che scontata, due ottime squadre con lo stesso sogno di conquistare questo titolo; nella gara sfide nella sfida sicuramente il dualismo tra Comastri (Castellazzo) e Pezzella (Teuta) due ottimi portieri capaci di fare spesso la differenza, le giocate e la fantasia di Malik (Castellazzo) e Nanaj (Teuta) così come il duello all’ ultimo gol tra Jurak (Teuta) che rientrerà dalla suqalifica e Gentian Bytiqi (Castellazzo) al momento divisi da una sola rete nella lotta per la scarpa d’ oro che vede in testa il Polacco del Teuta con 60 marcature ed il Kossovaro dell’ Atletico a quota 59. Una gara da non perdersi, il giusto e degno epilogo di questa RT League 2017/18.

Leave a Reply