RT LEAGUE 3° GIORNATA

CONTINUA LA FUGA A TRE: STEAUA, TEKNO E LAS ANIMAS A 9 PUNTI

Terza di campionato per l’ RT League 2018/19 ricca di gol, tra sorprese, novità e conferme e con il segno X ancora assente con lo 0 nella casella dei pareggi.
Alle 20.30 bella sfida tra Atletico Pumbaa ed AC Piace il Pelo, primo tempo combattuto che vede a sorpresa il Pumbaa in vantaggio 2 a 0 con le reti di Marciano e Di Silvestro per poi farsi recuperare e chiudere la prima frazione sul 2 a 2, nel secondo tempo l’ AC Piace sale in cattedra e grazie anche al Poker di Marcello Bolzi (man of the match) con un parziale di 4 a 0 archivia la partita con il finale di 6 a 2, di Micelisopo e D’ Amore le altre due reti dei vincitori mentre per gli sconfitti Catellani porta a casa il titolo di miglior portiere in campo.
Nella sfida dei bassi fondi tra due esordienti trova i primi tre punti il Country United vittorioso per ben 9 a 1 sul Los Pirates, tripletta di Torre (man of the match), doppiette di Chikhi e Masini e singole a firma di Bartoli e Boateng per lo United , per gli sconfitti singola di Zizzari e piccola consolazione con il voto per miglior portiere in campo ad Orefice.
Altra vittoria, la terza su tre disputate, per la Tekno Service Calcio a 5 con il 7 a 4 grazie a cui supera un Atletico Castellazzo ancora a secco di vittorie quest’ anno a sorpresa vista la scorsa stagione da autentica protagonista, da finalista RT League ed RT Cup e fanalino di coda del campionato anche se qualche buon segno di risveglio si è visto nonostante la sconfitta.
La doppitta di Rrafshi e le singole di Barbaro e Sami Bytyqi non bastano in confronto alla tripletta del man of the match Benelli ed ai centri di Nisticò, Iotti, Nasuelli e Muggiano tutti autori di una rete per la Tekno che porta a casa anche il voto per il miglior portiere in campo con Di Fusco al suo terzo voto su altrettante gare disputate ed al momento leader solitario della classifica dei migliori portieri.
Il risultato a sorpresa arriva indubbiamente con la rotonda vittoria per 13 a 4 del Las Animas sui campioni in carica dell’ FK Teuta.
Le assenze dello squalificato Jurak e dell’ infortunato Nanaj (per lui un brutto infortunio al ginocchio destro che lo terrà a lungo fuori dai campi) non bastano a giustificare un passivo così pesante per una squadra che ha in bacheca uno scudetto ed una supercoppa.
Vero mattatore il bomber Lacerda (man of the match) a segno ben otto volte e ora leader indiscusso di classifica marcatori campionato e Scarpa D’ Oro con 16 reti totali in tre giornate (una media impressionante di 5.3 reti a partita), completano il successo la tripletta di Margilio e le singole di Davoli e Pinelli; per il Teuta doppietta di Malik e una segnatura a testa per Roci e Shkurti.
Nella sfida finale delle 22.30 il Belfica regge un tempo contro lo Steaua, avanti 2 a 1 grazie alla doppietta di Predieri (Belfica) capitan Malponte e compagni devono arrendersi al volume di gioco e di occasioni create dagli avversari, Mammi (Belfica) miglior portiere della sfida tiene a galla i suoi quanto può prima di arrendersi alla tripletta di Toma (man of the match) alla doppietta di Ivancov e la singola di Ionita per il terzo successo in tre gare di Luchian e compagni.
Con questi risultati Steaua, Las Animas e Tekno Service C5 guidano a punteggio pieno con 9 punti seguite dall’ AC Piace il Pelo a quota 6; Belfica, Teuta, Country United e Atletico Pumbaa restano a 3 mentre a chiudere Atletico Castellazzo e Los Pirates ancora inchiodati a 0 punti.
Ora due settimane di stop con mercoledì 31/10 di pausa in virtù del ponte per le feste dei Santi e il successivo mercoledì 7 novembre dedicato alla prima giornata della fase a gironi di RT Cup, per poi riprendere Mercoledì 14/11 con la quarta di campionato dove tra tutti i vari match i programma balza agli occhi la sfida al vertice tra Tekno Service e Las Animas.

Nella foto una rete in Country United – Los Pirates

Leave a Reply