RT CUP 5° GIORNATA

IMPRESA TEUTA, BATTE 4 A 3 LA TEKNO E ACCIUFFA IN EXTREMIS LA QUALIFICAZIONE :
Ultimo turno della fase a gironi di RT Cup, ultimi cinquanta minuti di gioco praticamente ininfluenti nel girone A quanto incredibili e decisivi in quello B.
Nel gruppo A tutto era già scritto, lo Steaua del miglior portiere di serata Luchian non fa che consolidare il suo primo posto battendo per 12 a 3 un Las Animas condannato all’ eliminazione e che va in rete con il neo papà Lacerda (doppietta) e Margilio, di contro la capolista manda a referto Daka con una doppietta, capitan Toma con una tripletta ed uno scatenato Ivancov (man of the match) in rete per ben sette volte, per una prestazione che se non serve a riaprire i giochi, ormai chiusi, del discorso qualificazione accende la lotta per il titolo del capocannoniere del torneo dove al momento troviamo appunto Lacerda (Las Animas) 18, Bytyqi Gentian (Atletico Castellazzo) 16 ed in terza piazza lo stesso Ivancov con 15 marcature ed il vantaggio di essere l’ unico dei tre menzionati ad avere ancora la possibilità di scendere in campo per le semifinali.
Nell’ altra sfida dello stesso girone l’ AC C Piace il Pelo prende i tre punti con il preannunciato tre a zero a tavolino dell’ ormai dimenticata Los Pirates, triste meteora di questa stagione, e conquista il secondo posto e la qualificazione alle semifinali.
Tutt’ altra musica nel girone B dove prima va in scena la sfida senza ambizioni tra le due già eliminate Atletico Pumbaa Independiente – Country United che vede lo United avere la meglio con facilità per 7 a 1 sui gialloneri grazie al poker del man of the match Bartoli, la doppietta di Chikhi e la singola del capitano di serata Perinelli ed il portiere Balasingam a conquistare l’ undicesima preferenza nella speciale classifica dei migliori portieri di cui ora è leader solitario davanti a Bocconi (Las Animas) fermo a 10 voti.
Per l’ Atletico Pumbaa Independiente rete della bandiera a firma di Lugli a chiudere un torneo terminato a 0 punti.
Gli occhi erano però tutti puntati sulla secondo sfida di serata quella che vedeva la Tekno Service già qualificata come prima opposta ad un Fk Teuta obbligato a vincere per agguantare le semifinali, tutti ingredienti perfetti per una partita al cardiopalma e dai ritmi forsennati con la Tekno a portarsi rapidamente in vantaggio per 2 a 0 con le reti di Benelli e Muggiano prima della risposta del Teuta con Reggiani e Mingioni a chiudere la prima frazione sul 2 a 2.
Nella ripresa Shkurti e compagni alzano il ritmo alla ricerca della vittoria e nonostante le incredibili parate del miglior portiere di serata Giuliano (Tekno) si riescono a portare sul 4 a 2 grazie ad altre due reti del man of the match Mingioni; non basta nel finale la rete del 3 a 4 a firma dello scatenato portiere Giuliano , probabilmente il migliore dei suoi in campo, il triplice fischio regala vittoria e qualificazione al Teuta e beffa l’ Atletico Castellazzo in un girone veramente divertentissimo e combattutissimo , escluse infatti Country (3 punti) e Atletico Pumbaa (0 punti) la classifica finale vede Tekno Service, Atletico Castellazzo ed FK Teuta tutte a 9 punti, a condannare l’ Atletico di Artioli e compagni è la differenza reti negli scontri diretti con quel passivo pesante di 4 a 13 nella sconfitta patita dalla Tekno a fare la differenza.
Conclusa la fase a gironi si materializza il quadro delle semifinali così composto: Steaua contro FK Teuta per un derby dei balcani che vale la finalissima e la capolista di RT League Tekno Service opposta alla sorpresa di quest’ edizione del torneo AC Piace il Pelo; altri cinquanta incredibili minuti (salvo calci di rigore) che dividono queste quattro formazioni dalla finalissima in cui c’è posto solo per due.

Leave a Reply