TROFEO SALVATERRA

FINALE EL PAPAJOGA BONITO CAMPIONE – PIEGATA LA GIAC IN FINALE PER 8 A 7

Era indubbiamente una delle formazioni favorite sulla carta sin dalle prime battute del torneo, ancora di più dopo aver chiuso la fase a gironi a punteggio pieno davanti a tutti, e da qui per Greghi e compagni la strada verso il titolo si è fatta sempre più in salita con tutti gli avversari a dare sempre il massimo nel tentativo di fermarne la corsa perso il trofeo, una volta caduti i campioni in carica del GSS Reggio Emilia ai quarti di finale contro i Salami Di Savio i riflettori si sono tutti puntati sul Papajoga, e giocare con questa pressione e quasi l’ obbligo di vincere non è mai semplice ma si può anzi trasformare in un boomerang letale; a dimostrazione di questo i risultati del cammino dei campioni : 5 a 3 sul Patatinaikos nei quarti di finale, con il quinto gol siglato all’ ultimo minuto, 3 a 2 in semifinale contro i sempre pericolosissimi Salami di Savio per concludere con la finalissima chiusa con il punteggio di 8 a 7 contro una GIAC mai doma e veramente da applausi per quanto messo in campo in questo torneo d’ esordio.
Fation Halitijaha (El Papajoga Bonito) viene premiato per il secondo anno consecutivo (prima volta nella storia del torneo) con il titolo di miglior giocatore del torneo, lo scorso anno aveva già vinto con la maglia del Palapa con cui perse però la finale ai calci di rigore.
Oltre al secondo posto la GIAC fa un buon bottino di premi con il miglior portiere Matteo Iori ed il capocannoniere del torneo Gino Kerniqi autore di 14 reti oltre che pesanti per il cammino della sua squadra spesso di pregevolissima fattura.
Terzo posto per un altra sorpresa del torneo il Pepa L’ Arepa del portiere Cuoghi con i ragazzi di Maranello a superare brillantemente I Salami di Savio nella finale per il gradino più basso del podio, un bel riconoscimento per una squadra correttissima e davvero simpatica che si è giocata fino all’ ultima giornata l’ assegnazione della Coppa FAIR Play Trofeo Luigi Merli 2019 andata invece alla squadra San Luigi, giovane e corretta squadra di Reggio Emilia arrivata fino ai quarti di finale onorando al meglio i sani principi e valori dello sport.
Salvaterra ha dunque una nuova regina, El Papajoga Bonito dello sponsor Pizzeria Papagajo di Salvaterra dove la coppa è già orgogliosamente esposta e chissà che questa vittoria non accenda animi di derby con la vicinissima Pizzeria Pantera Rosa a voler rispondere nell’ edizione 2020 con una propria squadra per dar vita ad un “delizioso” Derby !!


21/06 QUARTI DI FINALE –  EL PAPAJOGA E PEPA L’ AREPA SONO LE ALTRE DUE SEMIFINALISTE :

Il pronostico pre partita è stato rispettato con la qualificazione delle due squadre sulla carta più accreditate rispetto alle dirette avversarie a strappare il biglietto per le semifinali, non è però andata come ci si aspettava sul campo con El Papajoga e Pepa L’Arepa a faticare molto più del previsto.
Nella prima gara il Pepa del portiere Cuoghi parte bene portandosi presto sul tre a zero quando lo svantaggio accende gli animi del San Luigi proprio come nei preliminari vincenti dell’ incredibile rimonta sull’ Atletic Galaxy, dall’ altra parte però il Pepa è bravo a gestire il risultato e non farsi trascinare in una partita confusionaria che agevolerebbe il gioco disordinato dei suoi avversari e nonostante un secondo tempo più animato e combattuto alla fine porta la partita a casa con un deciso 6 a 2 interrompendo i sogni di gloria dei giovani ragazzi della parrocchia di San Luigi a Reggio Emilia dove torneranno comunque con nel bagaglio una bella esperienza oltre al vanto di esser riusciti almeno ad arrivare fino ai quarti in quel di Salvaterra quando erano dati per vittima sacrificale già dalle prime battute del torneo.
Tutt’ altra storia nella gara delle 21.30 con il Patatinaikos a presentarsi priva del suo miglior marcatore Travagliati e con il portiere Fikri con una mano fasciata contro la corazzata El Papajoga dominatrice del girone B dove ha chiuso con quattro vittorie su quattro.
Si pensa quindi ad una vittoria facile per Greghi e compagni ma il Patatinaikos ha deciso di vendere cara, carissima la pelle e sfodera una prestazione tutta cuore, grinta e coraggio mettendo a dura prova la solidità dei propri avversari e portandosi in vantaggio per lungo tempo del match e rimanendo in gara con una sola rete di scarto fino all’ ultimo secondo quando con la rete del definitivo 5 a 3 per il Papajoga arriva il triplice fischio finale, tutto anche grazie ad un eroica partita del portiere Fikri (miglior portiere edizione 2018) assolutamente migliore in campo dei suoi con delle parate eccezzionali e salva risultato.
Con questi risultati si definisce quindi il quadro delle semifinali che vede nella prima gara il Pepa L’ Arepa contro la GIAC e nella seconda la sfida tra El Papajoga ed I Salami di Savio; due partite molto interessanti , nella prima uno scontro tra due formazioni molto solide ed anche molto fisiche con tanti giocatori di stazza notevole e che fanno della prestanza fisica, rispetto alla rapidità, un punto di forza, sicuramente la GIAC si affiderà al fiuto del gol del suo miglior marcatore Kerniqi al momento a quota nove reti ad una solo di distanza dal primatista Notari (Atletico Galaxy) fermo a dieci e già eliminato dalla competizione.
La seconda sfida promette tanto tanto spettacolo, basta guardare i nomi delle due formazioni in campo per capire il livello e l’ intensità che ci si aspetta dalla gara. I Salami di Savio dovranno fare a meno delle energie e dei chilometri dello squalificato Curcio ma possono fare affidamento su di un ritrovato Vinciguerra assoluto protagonista nei quarti di finale contro i campioni in carica del GSS, dall’ altra parta El Papajoga vanta un terminale offensivo con i due Halitijaha in grado di scardinare qualsiasi difesa avversaria.
Sarà il campo a decidere quali due formazioni si contenderanno il Trofeo Salvaterra 2019 , tra le quattro pretendenti solo I Salami di Savio hanno già giocato una finale, anzi ben cinque vincendone due, le altre tre formazioni sarebbero tutte delle esordienti all’ ultimo atto della nostra manifestazione.


20/06 QUARTI DI FINALE : I SALAMI FANNO FUORI I CAMPIONI IN CARICA; GIAC ALL’ ULTIMO RESPIRO.

Prima serata di quarti emozionantissima con due partite divertenti, tambureggianti, aperte fino alla fine e chiuse con un solo gol di scarto.
Ad aprire la serata la gara delle 20.30 dove I Salami di Savio con la formazione al completo spezzano i sogni di gloria dei campioni in carica del GSS Reggio Emilia i quali dopo due anni di vittorie vedono sgretolarsi il sogno di entrare nella storia del torneo come la prima formazione a vincere per tre anni consecutivi il torneo.
Fatale un primo tempo praticamente perfetto dei Salami chiuso con il vantaggio di 3 a 0 anche grazie ad un ritrovato Vinciguerra in versione saracinesca; nella ripresa i campioni in carica, seppur privi di un elemento fondamentale come Salvatore Terranova, riescono a riavvicinarsi e rimettere la gara in gioco fino al 5 a 4 finale che sancisce la fine del torneo per Bertolami e compagni; unico neo della gara perfetta per i vincitori la “parata” salva gol che costa al talentuoso Curcio un cartellino rosso pesante a causa del quale dovrà guardare da fuori la semifinale di sabato.
Ancora più emozionante ed incerta la sfida tra i giovanissimi locali della Nuova Sapi e la GIAC, al triplice fischio del direttore di gara il tabellino dice 8 a 7 per la GIAC.
Tanti gol, continui ribaltamenti di fronte in una partita maschia ma comunque corretta con la GIAC a spuntarla grazie all’ esperienza ed alla malizia in più messa in campo dai giocatori di Mister Menozzi bravi a tenere il ritmo infernale proposto da una Nuova Sapi che termina a testa alta la prima apparizione nel nostro torneo in cui hanno strappato tanti applausi e ripercorso in maniera molto somigliante l’ esordio della squadra dei Ciapa Gol, giovanissima formazione locale quest’ anno assente e diventata negli anni punto cardine della nostra manifestazione.
Ora le due squadra qualificate possono sedersi comodamente a bordo campo per gustarsi e studiare gli altri due quarti in programma questa sera , la GIAC con gli occhi puntati su Pepa L’ Arepa – San Luigi ed i Salami di Savio più interessati a El Papajoga Bonito – Patatinaikos; sfide dalle quali verranno fuori i diretti avversari della semifinale.
La sorpresa San Luigi parte un gradino indietro rispetto al Pepa L’ Arepa sulla carta, casualmente giocando proprio oggi 21 giugno primo giorno d’ estate e proprio San Luigi; ma i preliminari hanno già dimostrato quanto pazza possa essere questa squadra.
Nell’ altro quarto El Papajoga Bonito parte come grande favorita su un Patatinaikos che deve fare i conti con la squalifica dell’ espulso Travagliati miglior marcatore dei suoi con 5 reti totale fino ad ora.
Statistiche e dati alle mani quindi la serata di quarti di questo venerdì non riproporrà ritmi ed emozioni vissute negli altre prime due gare ad eliminazione diretta , ma nel calcio a 5 tutto è possibile come già visto nella gara dei preliminari tra Atletic Galaxy e San Luigi.
Il Trofeo Salvaterra saluta con un applauso quindi i suoi bi-campioni in carica eliminati un pò a sorpresa da un Salami di Savio che come un vecchio leone alle sue ultime battaglie trova tutta la grinta ed il coraggio per ribadire con un roboante ruggito che prima di alzare quella coppa al cielo c’è ancora da fare i conti con lui.


19/06 PRELIMINARI : PASSANO PATATINAIKOS SUL FILO DI LANA E SAN LUIGI IN RIMONTA

quattro formazioni si giocavano gli ultimi due posti liberi per completare il quadro dei quarti di finale.
Nella prima gara delle 20.30 un Patatinaikos sprecone gioca, costruisce, crea e resta con il minimo vantaggio per praticamente tutta la partita senza assestare mai il colpo di grazia contro un Bearweed tenuto vivo dai pali (tanti quelli colpiti dagli avversari) e dalle parate di un Simone Santi sempre reattivo e abile nello sbarrare la porta agli avanti del Patatinaikos , fino a quando si materializza una delle tante leggi del calcio che vede il Bearweed raggiungere il punto del 2 a 2 a dieci minuti dal termine di una gara giocata comunque a ritmi non altissimi ed animi sempre più caldi con l’ avvicinarsi del triplice fischio.
Quanto il match sembra ormai incanalato verso la lotteria dei rigori su azione da calcio d’ angolo il Patatinaikos trova il guizzo vincente con Travagliati ad indovinare la zampata del definitivo 3 a 2, a rovinare la festa l’ esultanza palesemente offensiva  nei confronti della panchina avversaria che costa l’ espulsione e di conseguenza la presenza nei quarti di finale proprio all’ autore del gol partita.
La gara delle 21.30 tra Atletic Galaxy e San Luigi regala tante diverse emozioni ed un finale inaspettato con l’ Atletic a rispettare i pronostici e portarsi rapidamente in ampio vantaggio sopratutto grazie alle giocate e le reti di un Riccardo Notari in serata di grazia e vero trascinatore dei suoi che concludono come da canovaccio la prima frazione sopra di 4 reti.
Nella ripresa ci si aspetta una gara di controllo da parte di un Galaxy più attento a cercare di mandare a rete il sopracitato Notari in piena corsa per il titolo di capocannoniere che non a guardare il risultato finale, da qui un San Luigi sornione si riavvicina pericolosamente per regalare poi negli ultimi cinque minuti una rimonta entusiasmante quanto pazza con Marini e Lefter scatenati sotto porta fino all’ incredibile 10 a 9 finale che costa l’ eliminazione, e probabilmente i sogni di gloria del bomber Notari di vincere il titolo dei marcatori, e lancia a sorpresa ai quarti di finale un San Luigi quasi incredulo dopo l’ impresa compiuta.
Il Patatinaikos, privi dell’ espulso Travagliati, dovranno vedersela contro El Papajoga Bonito sulla carta, e per ora anche sul campo, una delle favorite alla vittoria finale ; per il San Luigi sorpresa dei preliminari l’ avversario è un altra rivelazione del torneo il Pepa L’ Arepa capace di vincere il girone dei campioni in carica del GSS battuti nello scontro diretto.
I soliti strani e pazzi preliminari ad aprire la fase finale con le gare da cinquanta minuti preambolo del rush finale che da giovedì, con l’ inizio dei quarti, a domenica ci porterà a scoprire il nome dei vincitori di questa edizione.


18/06 EL PAPAJOGA DOMINA NEL GIRONE B, NUOVA SAPI LA RIVELAZIONE :

Il girone B si chiude con la conferma della capolista El Papajoga Bonito che nonostante l’ importante assenza dei due bomber Halitjaha supera per 4 a 2 i giovani ragazzi della Nuova Sapi concludendo il raggruppamento prima davanti a tutti a punteggio pieno, quattro su quattro che fa dodici punti.
Nuova Sapi con poco se non niente da rammaricarsi visto il secondo posto finale nel girone grazie all importante vittoria per 1 a 0 nel derby generazionale di Salvaterra contro I Salami di Savio nell’ ultima gara del girone , il bilancio finale è di tre vittorie ed una sconfitta e secondo posto nel girone alla prima partecipazione al torneo, veramente niente male.
La terza formazione a staccare il pass diretto per i quarti di finale grazie al terzo posto nel girone sono i sopracitati Salami Di Savio che con il 4 a 0 rifilato all’ Atletic Galaxy stacca le altre due concorrenti al gradino più basso del podio evitando i preliminari a cui dovranno partecipare Atletic Galaxy e Bearweed; se però nei pronostici di inizio serata ci si aspettava che una tra i Salami ed il Bearweed sarebbe dovuta passare dal purgatorio dei preliminari insieme al Galaxy pareva scontato lo facesse come quarta classificata, e trovando quindi un miglior sorteggio nel preliminare stesso, non si era però fatto i conti con l’ Atletic Galaxy, una formazione giovanissima e apparsa un’pò timida nelle prime apparizioni che ha deciso di rompere il ghiaccio questa sera trovando la prima, e convinta, vittoria superando proprio il Bearweed per 4 a 1  bruciando gli stessi al filo di lana per la conquista di un insperato quarto posto.
Con questi risultati dunque si conoscono già i primi quarti di finale  : GSS Reggio Emilia contro I Salami di Savio replay della finale del 2017 quando il GSS conquistò il suo primo titolo a Salvaterra bissato poi l’ anno successivo; gara interessante e non facile per entrambe le compagini con i campioni in carica a doversi sicuramente sudare il passaggio in semifinale alla ricerca del terzo titolo consecutivo, impresa ancora mai riuscita a nessuno…compresi anche proprio i Salami fermi a due successi di fila (2011, 2012).
L’ altro quarto già composto è un altra gara da prendere con le molle e che vede affrontarsi i giovani terribili della Nuova Sapi contro l’ esperta ed attrezzata GIAC con sulla carta quest’ ultima a partire da favorita proprio per l’ esperienza e l’ ottimo organico a disposizione , di contro la freschezza, l’ agonismo e la passione di una squadra giovane e spinta anche dall’ entusiasmo di giocare in casa, di disputare un torneo che per anni da bambini si è guardato dal di fuori con le mani attaccate alla rete e gli occhi gonfi di sogni e speranze, un percorso visto già fare ai Ciapa Gol, quest’ anno non presenti (a loro gran malincuore) per problemi organizzativi, e da cui ci si può aspettare veramente di tutto in una partita che si preannuncia bellissima.
Le due vincitrici dei due gironi Pepa L’ Arepa e El Papajoga Bonito dovranno invece attendere l’ esito dei preliminari in programma questa sera; La gara delle 20:30 tra Patatinaikos e Bearweed sarà un vero preliminare dal risultato incertissimo con due formazioni che durante la fase a gironi hanno fatto vedere belle cose senza però poi alla fine concretizzare quanto di buono fatto, agonismo e battaglia per 50 minuti sono garantiti in questa slining doors che può voler dire fare le valigie e tornare a casa o ritrovarsi catapultati nei quarti di finale contro una delle favorite alla vittoria finale El Papajoga Bonito.
Alle 21.30 nell’ altro preliminare la sorpresa della serata di ieri Atletic Galaxy parte sulla carta favorita contro il San Luigi, gara che se si cancella l’ exploit del Galaxy  di ieri sarebbe stato il classico scontro tra le due cenerentole del torneo , se però il San Luigi ha concluso la sua fase a gironi con zero punti e quindi zero vittorie non trovando il guizzo giusto per ribaltare la situazione negativa l’ Atletic con un colpo di coda nel finale e la sopraticata vittoria per 4 a 1 sul Bearweed ha voltato pagina dando nuova energia e luce al proprio torneo, vincere questa sfida per il Galaxy significherebbe trovarsi ai quarti contro il Pepa L’ Arepa un altra sopresa di questa prima parte di torneo.
Da stasera si comincia quindi a fare sul serio, partono le partite da 50 minuti (due tempi da 25) dove chi perde va a casa e saluta il sogno di alzare al cielo l’ undicesimo Trofeo Salvaterra !!



17/06 COLPACCIO DEL PEPA L’ AREPA CHE VINCE IL GIRONE A :
Lunedì sera dedicato alla chiusura del gruppo A dove a sorpresa il Pepa L’ Arepa con due vittorie nelle ultime due gare della fase a gironi si prende il primo posto davanti a tutti con gli stessi punti dei campioni in carica GSS Reggio Emilia scivolati in seconda piazza in virtù dello scontro diretto vinto dal Pepa proprio nella serata di ieri; l’ altro successo che vale la prima piazza per Cuoghi e compagni è arrivato con il netto 3 a 0 sul Patatinaikos dopo una partita combatutissima in cui è stato premiato il cinismo di un Pepa attento e pronto a colpire al momento opportuno.
Nelle altre gare di ieri un ispiratissimo Travagliati con una tripletta trascina il suo Patatinaikos al successo per 4 a 1 sul fanalino di coda San Luigi battuto poco dopo per 6 a 0 da una Giac in grande spolvero a rete con molti dei suoi componenti e con un Kerniqi ad agganciare Fation Halitjaha al secondo posto nella classifica marcatori con 5 reti, notevole anche la prestazione tra i pali di uno straordinario Iori (GIAC) in versione saracinesca.
Con questi risultati quindi come detto un’pò a sorpresa il Pepa L’ Arepa con uno scatto finale improvviso si aggiudica la testa del girone con 9 punti, dietro il GSS Reggio Emilia beffato sul finale a passare come secondo dopo una prima serata con tre vittorie su tre gare; terza e ultima piazza per l’ accesso diretto ai quarti di finale per la GIAC con 7 punti ed anche il miglior attacco (14 reti fatte) e miglior differenza reti (+9) per una formazione esordiente ma con tutte le carte in regola per arrivare in fondo al torneo. Quarto posto per il Patatinaikos con quattro punti ma per quanto visto in campo ancora tanto da dimostrare, nei preliminari per accedere ai quarti potrà sicuramente dire la sua per ritagliarsi uno spazio nella fase finale del torneo; chiude il fanalino di coda San Luigi con 0 punti, una differenza reti di -14 ed una sola rete siglata molto bugiarde per una squadra che ha sempre lottato trovando a dir la verità sulla sua strada sempre i portieri avversari in serata super a vanificare il tanto impegno profuso.
Questa sera , martedì 18/06, spazio al girone B dove si parte alle 20.30 con i favoriti del girone El Papajoga Bonito contro la giovane rivelazione Nuova Sapi, sfida pesantissima per il primo posto del girone, a seguire I Salami di Savio e Bearweed si sfideranno a distanza per la lotta al terzo posto affrontando entrambi l’ Atletic Galaxy; a chiudere il derby locale Nuova Sapi – I Salami di Savio due generazioni a confronto alla ricerca del miglior piazzamento possibile nella griglia delle fasi finali.


16/06 SCENDE IN CAMPO IL GIRONE B :
Dopo l’ esordio di sabato 15 per il girone A domenica è il turno di vedere all’opera le formazioni del gruppo B. Sorprende da subito e non delude le aspettative El Papajoga Bonito, una formazione costruita con un preciso obbiettivo quello di vincere il torneo e Greghi e compagni non deludono le aspettative con tre vittorie in altrettante gare con sedici reti fatte ed una subita trascinati dai gol del nuovo leader della classifica marcatori Valtin Halitjaha (7 marcature) seguito a ruota da Fation Halitjaha (miglior giocatore del torneo 2018) con già cinque centri all’ attivo. La vera sorpresa è la giovanissima squadra locale Nuova Sapi composta da giovani leve del paese capace di vincere prima la sfida contro i pari età dell’ Atletic Galaxy (4 a 2) per poi imporsi più a sorpresa anche contro il Bearweed con il finale di 4 a 1 e piazzarsi in solitaria al secondo posto con 6 punti in due partite per non far rimpiangere l’ assenza dell’ altra storica giovane squadra locale del nostro torneo i Ciapa Gol piuttosto che dello Scarsenal altra compagine di giovani giocatori del posto. Arrancano più del previsto i Salami di Savio, sempre per rimanere tra le squadre locali, ed il Bearweed forme con un punto a testa raccimolato nel pareggio per 3 a 3 dello scontro diretto, meglio i Salami che hanno però giocato solo due gare contro le tre del Bearweed; queste sono due formazioni che sulla carta possono fare un ottimo percorso nella fase finale del torneo, sarà fondamentale però strappare la terza piazza che significa accesso diretto ai quarti evitando il pericolo dei preliminari. Chiude la cenerentola Atletic Galaxy squadra giovanissima e molto acerba composta da buoni elementi che si devono però ancora legare tra loro, su tutti ai fa notare Riccardo Notari con tre reti all’ attivo.


15/06 PRIMA SERATA GIRONE A :
I campioni in carica del GSS Reggio Emilia partono forte con tre vittorie su tre, ottima impressione per l’ esordiente GIAC al momento seconda e tallonata dal Pepa L’ Arepa a 3 punti, dietro Patatinaikos con 1 punto ed a chiudere il San Luigi a 0.
Il solito Terranova (GSS) trascina i suoi con tre gol grazie a cui al momento comanda la classifica dei marcatori a braccetto con Farris (GIAC) per quelle che al momento sembrano le due squadre più attrezzate per poter ambire ad arrivare in fondo al torneo nel girone A.
Il Pepa L’ Arepa si piazza in terza posizione con una vittoria ed una sconfitta senza fare tanto rumore grazie alla vittoria per 2 a 0 sul San Luigi ed alla sconfitta netta per 6 a 2 subita dalla Giac.
Da rivedere il Patatinaikos ora quarto con un punto grazie allo 0 a 0 contro la Giac e poi sconfitto dai campioni in carica dopo una partita troppo movimentata e costrata ad entrambe le squadre una diffida; Mercanti e compagni se imparano ad imbrigliare e tenere a bada l’ esuberanza della propria giovane squadra ha tutte le carte in regola per fare un buon torneo e strappare una delle prime tre piazze che vale l’ accesso diretto ai quarti.
Chiude il San Luigi fermo a 0 punti dopo comunque due prove dignitose e combattute oltre che un’pò sfortunate e che avrebbe meritato come minimo di andare a rete in entrambe le gare non di chiudere 0 a 2 e 0 a 3.
GSS e GIAC sono in testa ma entrambe con una gara in più disputata rispetto alle altre , nell’ ultime gare in programma lunedì 17 Patatinaikos e Pepa si giocheranno sicuramente la terza piazza nello scontro diretto salvo soprese da parte di un San Luigi impegnato contro appunto Patatinaikos e poi GIAC.